Finanza agevolata

Credito imposta pubblicità

Sostieni i tuoi investimenti pubblicitari

cdr

Incentivo fiscale strutturale con regime speciale per il triennio 2020-2022

SPESE AGEVOLABILI

Sono agevolabili gli investimenti riferiti all’acquisto di campagne pubblicitarie effettuati:

  • sulla stampa quotidiana e periodica, anche online
  • sulle emittenti televisive e radiofoniche locali e nazionali (le emittenti nazionali solo per il triennio 2020 – 2022), analogiche o digitali, non partecipate dallo Stato.

BENEFICIARI

Tutte le imprese, i lavoratori autonomi e gli enti non commerciali.

How to

Come si svolge il servizio

AGEVOLAZIONE

Limitatamente agli anni 2020, 2021 e 2022, il credito d'imposta è riconosciuto nella misura del 50% del valore degli investimenti effettuati (criterio volumetrico).
Sono ammessi gli investimenti pubblicitari effettuati sulle emittenti radiotelevisive iscritte al ROC e sui giornali quotidiani e periodici, registrati presso il Tribunale, ovvero presso il ROC, e dotati del Direttore responsabile.

Dal 2023:
Credito d'imposta del 75% del valore incrementale degli investimenti effettuati, con un incremento minimo dell'1% rispetto agli analoghi investimenti dell'anno precedente (criterio incrementale).

PROCEDURE

Il bonus pubblicità si presenta telematicamente attraverso i servizi telematici dell’Agenzia delle Entrate secondo le seguenti fasi operative:

  • dal 1° al 31 marzo dell’anno per il quale si chiede l’agevolazione: è necessario inviare la “Comunicazione per l’accesso al credito d’imposta”, che è una sorta di prenotazione delle risorse, contenente i dati degli investimenti già effettuati e/o da effettuare nell'anno agevolato;
  • dal 1° al 31 gennaio dell’anno successivo: è necessario inviare la “Dichiarazione sostitutiva relativa agli investimenti effettuati”, attestante gli investimenti effettivamente realizzati nell'anno agevolato.

Scopri gli altri servizi di Credit Data Research