Bonus Formazione: alcune news

bonus formazionePer fruire del bonus formazione 4.0 nel 2018 le imprese devono rispettare due specifiche condizioni: commissionare, in caso di ricorso a personale esterno, le attività formative a soggetti qualificati e prevederne le modalità di svolgimento in contratti collettivi aziendali o territoriali depositati presso l’Ispettorato Territoriale del Lavoro competente.

Per favorire la definizione degli accordi sindacali necessari per accedere al bonus formazione, Confindustria ha sottoscritto con Cgil, Cisl e Uil un accordo interconfederale il 5 luglio 2018. Obiettivo è agevolare la definizione degli accordi per le aziende prive di rappresentanza sindacale in azienda.

Imprese con RSA/RSU

Nelle imprese dotate di propria rappresentanza sindacale – RSA o RSU – la condivisione del piano formativo ai fini dell’accesso al credito d’imposta avverrà tramite accordo tra le rappresentanze secondo le modalità previste dal Testo Unico sulla Rappresentanza del 10 gennaio 2014

Imprese prive di rappresentanza in azienda

L’accordo interconfederale individua due percorsi alternativi per facilitare la definizione degli accordi nelle imprese prive di rappresentanza.

Il primo percorso si rivolge alle imprese iscritte a Fondimpresa, il secondo è rimesso invece alla definizione di appositi accordi di livello territoriale.