Tel: 800 985242

Credit Data Research Italia

Consulenza alle Imprese

Credit Data Research Italia

Consulenza alle Imprese

Anche IPSOA parla di PSD2

PSD2 e pagamenti digitali: più trasparenza per le transazioni

Nuove modalità di pagamento, transazioni più rapide ed efficienti, digitalizzazione, sicurezza e tutela dei dati personali. Queste le novità più rilevanti della direttiva sul sistema dei pagamenti al dettaglio PSD2 (Payment Service Directive) in vigore dal 13 gennaio 2018. La direttiva accoglie gli attuali trend di mercato, consentendo un accesso facilitato a servizi digitali innovativi, definendo nuovi standard di sicurezza, limitando i costi delle transazioni per agevolare l’utilizzo degli strumenti digitali. Quale impatto sul sistema dei pagamenti in Italia? E quali i potenziali sviluppi?

Leggi l’articolo completo

Tax Credit Turismo: attivato il bando

E’ stato pubblicato sul sito del Ministero dei Beni culturali e del Turismo il nuovo decreto attuativo del tax credit turismo per il biennio 2017-2018, che recepisce le modifiche introdotte dalla Legge di Bilancio 2017 e dalla Manovra correttiva 2017

Ecco le novità!

  • l’estensione agli agriturismi
  • l’incremento dell’aliquota agevolativa al 65% delle spese ammissibili
  • la ripartizione del credito di imposta in 2 quote annuali di pari importo (in precedenza 3)
  • ammissibilità del credito d’imposta anche nel caso di ristrutturazione edilizia con aumento della cubatura complessiva nel rispetto della normativa vigente (cd Piano Casa).

Non è tuttavia ancora disponibile la data di presentazione delle domande riferite alle spese sostenute nel 2017 (click-day).

In merito all’estensione dell’agevolazione anche agli stabilimenti termali a seguito della Legge di Bilancio 2018, precisiamo che il credito d’imposta sarà esteso anche alle strutture termali solo a partire dalle spese sostenute dal 1° gennaio 2018, data di entrata in vigore delle novità previste dalla Legge di Bilancio (quindi per il click day del 2019).

Legge di Bilancio 2018: tutti i dettagli per le imprese

E’ stata pubblicata la Legge di Bilancio nella GU del 29 dicembre 2017 la Legge n. 205 del 27 dicembre 2017 contenente il Bilancio di previsione dello Stato per l’anno finanziario 2018 e bilancio pluriennale per il triennio 2018-2020. La legge è entrata in vigore il 1° gennaio 2018.

Richiamando le nostre precedenti comunicazioni, riepilogo le conferme e le novità per le imprese relativamente agli incentivi più interessanti.

SUPER E IPER AMMORTAMENTO 

La proroga degli ammortamenti maggiorati permetterà di utilizzare gli incentivi fiscali fino al 31/12/2018, o fino al 30/06/2019 (per il superammortamento) o al 31/12/2019 (per l’iperammortamento) a condizione che si ordini il bene e si paghi un acconto del 20% entro il 31/12/2018.

A livello di agevolazione fiscale:

  • il super ammortamento scende al 130% (dal 140%), con esclusione dei veicoli e dei mezzi di trasporto di cui all’art. 164 comma 1  TUIR, (auto delle imprese di noleggio, autoscuole, taxi, ecc..), quelli degli agenti di commercio o quelli dati in uso promiscuo, mentre continuano a fruire dell’agevolazione i veicoli pesanti (autocarri, autotreni o simili).
  • l’iper ammortamento resta al 250%, con possibilità di mantenere l’agevolazione fiscale sostituendo i beni con altri più performanti sempre con riferimento al modello Industria 4.0

software elencati nell’allegato B della manovra 2017, sempre agevolati al 140% qualora l’impresa effettui un investimento in beni iperammortizzabili, sono stati integrati con la Legge di Bilancio 2018 con le seguenti voci:

  • sistemi di gestione della supply chain finalizzata al drop shipping nell’e-commerce;
  • software e servizi digitali per la fruizione immersiva, interattiva e partecipativa, ricostruzioni 3D, realtà aumentata;
  • software, piattaforme e applicazioni per la gestione e il coordinamento della logistica con elevate caratteristiche di integrazione delle attività di servizio (comunicazione intra-fabbrica, fabbrica-campo con integrazione telematica dei dispositivi on-field e dei dispositivi mobili, rilevazione telematica di prestazioni e guasti dei dispositivi on-field).

CREDITO D’IMPOSTA FORMAZIONE 4.0 

E’ introdotto solo per il 2018 un credito d’imposta a favore delle imprese per le spese di formazione del personale dipendente nel settore delle tecnologie previste dal Piano Nazionale Impresa 4.0.

L’attività di formazione va pattuita attraverso contratti collettivi aziendali o territoriali e deve essere svolta per acquisire/consolidare le conoscenze delle tecnologie previste dal Piano Nazionale Impresa 4.0.

Il credito è:

  • ammesso fino ad un importo massimo annuo di €. 300.000 per ciascun beneficiario
  • pari al 40% delle spese effettuate nel 2018, calcolate in base al costo aziendale dei lavoratori dipendenti, per il periodo in cui essi siano occupati nelle attività di formazione suddette

I costi vanno certificati dal soggetto incaricato della revisione legale dei conti o da un professionista iscritto nel Registro dei revisori legali.

L’incentivo è automatico, con uno stanziamento di 250 milioni di euro.

Il decreto attuativo verrà emanato entro il 31/03/2018.  

AMPLIAMENTO TAX CREDIT TURISMO

L’emendamento contenente la proroga del credito di imposta per interventi di riqualificazione degli alberghi al 2020 e l’estensione ai campeggi, di cui alla nostra precedente comunicazione, non è stato approvato, ma sono state apportate altre modifiche con la legge di Bilancio 2018, ossia l’estensione del beneficio alle strutture che prestano cure termali, anche per la realizzazione di piscine termali e per l’acquisizione di attrezzature e apparecchiature necessarie per lo svolgimento delle attività termali.

NUOVA SABATINI

Rifinanziata per complessivi € 330.000.0000 nel periodo 2018-2023.

CREDITO D’IMPOSTA PER CONSULENZE RELATIVE A QUOTAZIONE PMI

La legge di Bilancio 2018 prevede un credito d’imposta per le PMI che, successivamente al 1° gennaio 2018, iniziano una procedura di ammissione alla quotazione su mercati regolamentati o sistemi multilaterali di negoziazione europei. Il beneficio viene riconosciuto nel caso di ottenimento dell’ammissione alla quotazione in misura pari al 50% dei costi di consulenza sostenuti fino al 31 dicembre 2020, con un max di € 500.000.

Lo stanziamento ammonta a 20 milioni per il 2019 e 30 milioni per ciascuno degli anni 2020 e 2021.

Il decreto attuativo per la concessione e utilizzo del beneficio verrà emanato entro il 30/04/2018.

INAIL: pubblicato il nuovo bando

E’ stato pubblicato il bando INAIL – ISI 2017 per il miglioramento dei livelli di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro.

Lo stanziamento complessivo è pari a € 249.406.358, suddiviso in 5 assi di finanziamento.

  1. Generalista, per i progetti di investimento e per progetti di adozione di modelli organizzativi e di responsabilità sociale: € 100.000.00
  2. Progetti per la riduzione del rischio da movimentazione manuale dei carichi (MMC): € 44.406.358
  3. Progetti di bonifica dei materiali contenenti amianto: € 60.000.000. Sono escluse le imprese destinatarie dell’asse Agricoltura.
  4. Progetti per micro e piccole imprese operanti nel settore della ceramica e  del legno: € 10.000.000.
  5. Progetti per micro e piccole imprese operanti nel settore della produzione primaria dei prodotti agricoli (ex ISI Agricoltura): € 35.000.000

Agevolazione:

Per gli Assi 1, 2, 3 e 4: contributo a fondo perduto pari al 65% con i seguenti limiti:

  • Assi 1, 2, 3: fino al massimo di € 130.000
  • Asse 4: fino al massimo di € 50.000

Per l’Asse 5: contributo a fondo perduto nella misura del:

  • 40% per i soggetti destinatari dell’Asse 5.1 (generalità delle imprese agricole)
  • 50% per i soggetti destinatari dell’Asse 5.2 (giovani agricoltori).

con un massimale pari a € 60.000.

Principali novità:

  • inserimento del settore agricoltura nel bando unico annuale e apertura alla partecipazione degli enti del terzo settore non iscritti al Registro delle Imprese della CCIAA, agli organismi di volontariato, alle ONLUS , alle ONG per i soli progetti relativi alla movimentazione manuale dei carichi
  • dopo il click day, si potrà ampliare il numero dei progetti ammessi per ogni regione utilizzando i residui degli stanziamenti attribuiti alle altre regioni nell’ambito dello stesso asse
  • recupero delle somme per le domande non confermate a causa della mancato invio della documentazione entro il termine di 30 giorni. Tali somme non utilizzate sono assegnate, mediante scorrimento, alle imprese collocate nella graduatoria nelle posizioni immediatamente successive.

Le scadenze sono le seguenti:

  • 19 aprile 2018 – 31 maggio 2018: compilazione, salvataggio e registrazione online delle domande (min. 120 punti)
  • dal 7 giugno 2018: comunicazione date del CLICK DAY con pubblicazione delle graduatorie entro 14 giorni dal click day

Merry Xmas: on line il nostro E-Book

E’ tempo di auguri!! E noi abbiamo un regalo per te.

Il nostro E-book PREVIEW 2018, che contiene gli strumenti agevolativi a disposizione delle PMI per potenziare il loro business il prossimo anno.

Crediti d’Imposta, Nuova Sabatini, Impresa 4.0, Smart & Start e Voucher ICT sono alcuni dei temi affrontati.

Buon Natale e Felice Anno Nuovo da tutto il nostro Staff.

SCARICA L’EBOOK

Bonus Pubblicità: approvati alcuni emendamenti

Verso il Bonus Pubblicità sulle testate online anche dal 2018, esteso agli investimenti degli enti non commerciali: gli emendamenti al decreto e i tempi di approvazione.

Bonus pubblicità esteso a quotidiani e periodici online anche dal 2018 e agli investimenti da parte di enti non commerciali. Sono gli unici due emendamenti approvati in Commissione Bilancio al Senato relativi al credito d’imposta sui costi sostenuti sugli organi di stampa. Il riferimento è all’articolo 4 del Decreto fiscale  che finanzia il bonus pubblicità 2018 e lo estende al periodo dal 24 giugno al 31 dicembre 2017.

Si tratta di un’agevolazione fiscale relativa agli investimenti pubblicitari (costi sostenuti da imprese e autonomi) su stampa quotidiana e periodica, anche online, e sulle emittenti televisive e radiofoniche locali anche digitali. La condizione è che superino almeno dell’1% gli investimenti dell’anno precedente. Il credito d’imposta si applica sulla quota incrementale della spesa sostenuta (dai medesimi soggetti sui medesimi canali) ed è pari al 75% come regola di base, salendo al 90% per microimprese, PMI e Startup innovative.

Il ruolo dell’educazione finanziaria: evento organizzato in collaborazione con CCIAA Pisa

Lunedì 13  novembre parteciperemo all’evento Il ruolo dell’educazione finanziaria organizzato in collaborazione con la Camera di Commercio di Pisa.

Una lezione di educazione finanziaria resa in forma di spettacolo conferenza. Un progetto che vuole unire all’educazione sui temi finanziari, l’entertainment cioè quello che è divertimento, spettacolo e intrattenimento.

Scarica il programma dell’evento.

TOP