Moody’s: Pil Italia in crescita

L’agenzia di rating Moody’s aveva già corretto le sue previsioni di crescita del bel Paese dallo 0,8 all’1%. Il Pil crescerà dell’1,3% nel 2017 e nel 2018.

Dopo Banca d’Italia, Confindustria, Istat, Fmi e Ufficio parlamentare di bilancio, anche l’agenzia di rating Moody’s rivede al rialzo le stime di crescita dell’Italia. Secondo le sue previsioni, nel 2017 e nel 2018 il Pil italiano crescerà dell’1,3 per cento, contrariamente alle stime di inizio anno, quando l’agenzia di rating americana aveva previsto una crescita prima dello 0,8 per cento e poi dell’1 per cento. La crescita, spiega Moody’s, “è sostenuta dalla politica monetaria e di bilancio e da una ripresa più forte nella Ue”.

Date in rialzo anche le stime di crescita di Germania e Francia, che quest’anno vedranno crescere il Pil rispettivamente dal 2 al 2,2 per cento e all’1,6 per cento.

Come detto, il cambio di rotta di Moody’s segue quelli già compiuti da altri organismi di certificazione. Dal Fondo monetario internazionale all’Ufficio parlamentare di bilancio, senza dimenticare Banca d’Italia, Confindustria e Istat. Proprio l’Istituto nazionale di statistica aveva rilevato nel secondo trimestre una crescita dell’1,2 per cento nei primi 6 mesi dell’anno.

Significa che anche ipotizzando uno stop alla crescita nell’ultimo semestre dell’anno, il dato finale sarebbe comunque superiore alle stime iniziali del governo.

Fonte: Il Giornale