First Friday: prossima data a Bologna

L’8 Giugno alle 10 ti aspettiamo a Bologna per il prossimo appuntamento del ciclo di eventi First Friday!

Dopo il successo di Torino e Milano, anche a Bologna parleremo di Credito d’Imposta, GDPR, la nuova normativa in tema di privacy, IFRS 9 e PSD2 in ottica open banking.

Un’occasione di confronto tra imprenditori ed esperti di finanza e gestione aziendale.

SCARICA IL PROGRAMMA

Arrivano i CPDays a Rimini

Parte il primo ciclo di #CPDAYS.

In collaborazione con Rimini Banca, il 7 e 8 maggio e il 12 e 13 Giugno presenteremo il nostro servizio Credit Passport a tutti gli imprenditori che si recheranno in filiale.

Le filiali di Rimini Banca dove sarà possibile richiedere info sul CP e sottoscriverlo sono:

07/05 : Villa Verucchio e Santarcangelo
08/05 : Riccione Dante e Cattolica Diamante
12/06 : Rimini Centro e Rimini Marzabotto
13/06 : Agenzia di Città e Rimini Gros

Inoltre, in queste giornate, in tutte le 27 filiali di Rimini Banca presenti sul territorio, sarà possibile usufruire dello sconto promo esclusivo #CPDAYS.

First Friday: prima data a Torino

Ripartono i First Friday, i business meeting dedicati agli imprenditori e alle tematiche più calde per lo sviluppo d’impresa.

La prima data è a Torino il 6 Aprile alle 10, presso la nostra sede, in Corso Giulio Cesare 268.

Tra gli argomenti oggetto di confronto i Crediti d’Imposta, la PSD2, l’IFRS 9 e l’importanza del business plan, nonchè la nuova regolamentazione sulla data protection (GDPR).

Insomma dall’Italia all’Europa, per un’informazione a tutto tondo.

SCARICA IL FLYER

PDS2: scopri di cosa si tratta

PSD2: scopri cos’è e come influenza il tuo business

Il D.Lgs. 218/2017 ha recepito la nuova direttiva europea sui servizi di pagamento, nota come PSD2 (Payment Services Directive 2) che mira a promuovere lo sviluppo di un mercato dei pagamenti efficienti e competitivo, aumentando il livello di sicurezza.

SCARICA L’INFOGRAFICA

L’INAIL in pillole

Al via il bando INAIL, che anche quest’anno prevede contributi a fondo perduto del 65% degli investimenti per la salute e sicurezza sul lavoro.

Una delle novità di quest’anno è rappresentata dall’introduzione di un quinto asse di finanziamento dedicato alle imprese che operano in agricoltura. A queste ultime, nel 2016, era stato dedicato un avviso pubblico specifico, per l’acquisto di nuovi macchinari e attrezzature di lavoro caratterizzati da soluzioni innovative. Obiettivo era la riduzione delle emissioni inquinanti, del livello di rumorosità o del rischio infortunistico.

Con il nuovo bando Inail, inoltre, si allarga la platea dei destinatari degli incentivi. Oltre alle imprese, anche individuali, iscritte alla Camera di commercio, industria, artigianato e agricoltura, infatti, l’asse di finanziamento dedicato alla riduzione del rischio dovuto alla movimentazione dei carichi è aperto ai progetti presentati dagli enti del terzo settore, anche non iscritte al registro delle imprese ma censite negli albi e registri nazionali, regionali e delle Province autonome.

SCARICA L’INFOGRAFICA